CONFARTIGIANATO \ Ultim'ora

EMERGENZA CORONAVIRUS: NOTIZIE SU STRUMENTI DI TUTELA LAVORATORI E IMPRESE

SI comunica che al Ministero del Lavoro il 23 febbraio si è tenuta una prima riunione con le parti sociali, cui ha partecipato anche Confartigianato, per valutare quali soluzioni adottare per il trattamento economico da assicurare ai lavoratori che non possono presentarsi al lavoro, a causa dei provvedimenti adottati dall'Autorità Pubblica in relazione all'emergenza di Coronavirus.

Il Ministero del Lavoro sta predisponendouna serie di strumenti a tutela dei lavoratori delle aree interessate dall’emergenza Coronavirus: dalla cassa integrazione ordinaria, al fondo di integrazione salariale o la Cig in deroga per le aziende con meno di 6 dipendenti, al Fondo di Solidarietà Bilaterale per le aziende artigiane.

Sono allo studio misure a sostegno delle imprese, quali indennizzi e la sospensione dei pagamenti per le attività delle aree colpite.

In attesa di nuove disposizioni di legge, possiamo comunicare al momento quanto segue:

  • imprese che restano chiuse della zona rossa: tutti i lavoratori dipendenti sono assenti giustificati, salvo possano lavorare con modalità di telelavoro da casa;
  • imprese operative al di fuori della zona rossa: i lavoratori residenti nella zona rossa che non possono recarsi al lavoro sono assenti giustificati; i dipendenti che invece risiedono al di fuori della zona rossa devono presentarsi regolarmente al lavoro, salvo provvedimenti sanitari eventualmente presi nei loro confronti, qualora fossero transitati o avessero sostato nella zona rossa dal 1° febbraio 2020 (v. art. 2, DPCM 23 febbraio 2020, in allegato).

  Scarica l'allegato all'articolo